Riparte l'immobiliare. Anche quello italiano ...

Immobiliare

Fotografia sull’immobiliare in Europa: crescono scambi, prezzi e fatturatoAumentano gli scambi, salgono i prezzi medi e il fatturato. Questo è quanto emerso dall’European Outlook 2018, presentato a Milano da Scenari Immobiliari.

Il presidente di Scenari Immobiliari, Mario Breglia, segnala la ripresa dell’immobiliare anche per l’Italia, sia pure con qualche cautela, dovuta all’instabilità nazionale.

In generale si registrano andamenti positivi per l’economia e vivacità della domanda in tutti i settori.

Moderata l’implementazione del parco immobiliare di nuova costruzione, legata alla crisi severa, in tutta l’Europa. in tal senso risulta risotta la vacancy con aumento di prezzi di vendita e locazione.

In Italia il dato medio nazionale registra una crescita dello 0,3% nel residenziale a fine anno e un più netto 1,1% di previsione per il 2018. Milano e Roma sono le uniche città italiane che hanno resistito alla crisi con quotazioni medie di poco superiori a dieci anni fa.

Solo la Germania ha superato indenne la crisi immobiliari, negli altri Paesi gli esiti della crisi sono stati molto severi in termini di bilancio economico.

I grandi temi di sviluppo per il mercato immobiliare italiano sono quelli legati a un residenziale innovativo destinato alla locazione e al coworking.

Da ultimo la messa in sicurezza delle case, con azioni più o meno efficaci (indicazioni italiani e, per esempio, della regione Lombardie) e i temi della sostenibilità ambientale e dell’efficienza energetica rappresentano forti elementi di rilancio del comparto immobiliare.

 

 

Vai al blog
Torna alla homepage

 

Articoli recenti