Iotti Pavarani si aggiudicano il progetto dello stadio di Pisa

Stadio

E’ lo studio Iotti+Pavarani Architetti che firmerà la riqualificazione dello stadio di Pisa, la nuova Arena Garibaldi-Stadio Romeo Anconetani.Il progetto del nuovo stadio di Pisa, elaborato da Paolo Iotti e Marco Pavarani (autori, insieme ad Artecna, dell’edificio Reale Mutua a Torino) è stato preferito dal Comitato Tecnico, tra i 7 che hanno partecipato al concorso di idee proposto.

Le motivazioni sono state la completa rispondenza del progetto dello stadio  ai requisiti posti nelle linee guida del concorso di idee per la valorizzazione per lo stadio di Pisa; l’ampia rispondenza ai requisiti richiesti dalla normativa in merito agli interventi di riqualificazione degli stadi esistenti; la qualità urbanistica del progetto, in termini di offerta e organizzazione spaziale degli spazi pubblici e/o di uso pubblico; la coerenza nella localizzazione e definizione del mix funzionale e di servizi, con particolare attenzione alla differenziazione dell’offerta di livello locale/quartiere e urbano; il soddisfacimento delle dotazioni degli standard entro il perimetro di progetto e la compatibilità con i vincoli urbanistici-paesaggistici presenti; la cura ed efficace traduzione spaziale – compositiva, nell’inserimento dell’architettura nel contesto urbano circostante, sia nelle immediate vicinanze allo stadio, sia nel rapporto con le emergenze storiche -architettoniche esistenti; la definizione architettonica e spaziale delle opere di mitigazione e compensazione per l’inserimento paesaggistico dell’edificio.

IIotti+Pavarani Architetti, costituito nel 2001 da Paolo Iotti e Marco Pavarani, ha ricevuto più di 20 premi in concorsi di architettura e urban design e ha ricevuto riconoscimenti nazionali e internazionali per la realizzazione di architetture innovative e sorprendenti, ma al contempo perfettamente inserite nel loro contesto.

Nel 2011 Paolo Iotti e Marco Pavarani hanno ricevuto il Premio della Fondazione Renzo Piano come migliori giovani talenti dell’architettura italiana.

Lo studio è impegnato in progetti dalla scala del design a quella del masterplan, per i settori pubblico e privato. Progetti e realizzazioni all’attivo includono luoghi per il lavoro (uffici, spazi commerciali, edifici produttivi), edifici pubblici e spazi per la cultura, edifici sportivi, residenziali, ristrutturazioni, così come piani di recupero urbano e opere di paesaggio.

Lo studio si distingue per la progettazione di architetture inserite in contesti urbani e paesaggistici ad alto valore ambientale e basate su principi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Obiettivo l’individuazione di strategie di programma, compositive, materiche, capaci di produrre inserti densi nel paesaggio, nel tentativo sempre perseguito di conferire nuove “energie” ai contesti in cui si opera, “energie” coerenti con le potenzialità spesso inespresse dei luoghi stessi.

 

 

Vai al blog
Torna alla homepage

 

Articoli recenti