Un parco commerciale targato Mondojuve. Progetto Design International e Studio Ceppi

parco commerciale

Sarà forse il parco commerciale più grande d’Italia, al suo completamento nel 2020: si chiama Mondojuve ed è situato nell’area compresa tra i comuni di Nichelino e Vinovo (TO). Il parco commerciale Mondojuve, al completamento previsto nel 2020, sarà dotato di una superficie lorda di oltre 80.000 metriquadrati e sarà uno dei parchi commerciali più grandi d’Italia e tra i più innovativi d’Europa in termini di concept progettuale, eco-sostenibilità e sviluppo della viabilità urbana. All’inizio del mese di settembre è stato inaugurato il primo lotto della struttura con il centro commerciale a insegna Bennet, la piazza antistante caratterizzata da ampi spazi verdi, strutture di servizio e un ampio parcheggio che ospita fino a 2.500 vetture. All’interno del parco commerciale, la galleria con numerosi marchi, aree dedicate alla ristorazione e all’intrattenimento. L’opera sarà completata nel 2020, quando vedrà la luce il Parco Commerciale integrato, nell’area adiacente l’attuale Juventus Training Center e con aree destinate a parcheggio per ospitare fino a 4.000 vetture. Mondojuve supera la definizione tradizionale di “centro commerciale”, perché completamente immerso in un’area verde a due passi dal Parco Naturale e dalla Reggia di Stupinigi, diventando una vera e propria destinazione dove vivere lo shopping, l’intrattenimento e il tempo libero all’aria aperta e negli spazi del Parco Commerciale, in una location affascinante e funzionale. La realizzazione è opera di CGG – Costruzioni Generali Gilardi, una tra le più importanti imprese italiane che negli anni passati ha realizzato il centro di allenamento e lo Stadio della Juventus, il Museo dell’Alfa Romeo ad Arese e tutto il progetto Portello a Milano oltre al raddoppio dell’Ospedale di Candiolo. Il progetto architettonico è di Design International, coadiuvato sul territorio dallo Studio Ceppi e dalla Simtec per la componente impiantistica, mentre la commercializzazione del primo lotto è stata curata da Gallerie Commerciali Bennet. La commercializzazione del secondo lotto (Retail Park) e la gestione di tutto il Parco Commerciale è stata affidata alla Società Cushman & Wakefield. Mondojuve prevede una struttura commerciale articolata in due macro aree: – lo Shopping Center: il vero e proprio centro commerciale, rappresentato da due edifici posizionati nel Comune di Nichelino, che include l’ipermercato Bennet, 100 negozi al dettaglio di importanti marchi e gallerie coperte per una superficie complessiva di circa 40.000 metriquadrati. Avveniristica e polifunzionale è la grande piazza centrale dedicata agli eventi e all’entertainment con la “food court” dedicata alla ristorazione, la “kids zone” (area bimbi da 150 metriquadrati e servizio di baby parking), oltre a una fontana spettacolare. Adiacente quest’area sorgerà anche un vero e proprio polmone verde, costituito da un parco di circa due ettari dove transiterà la nuova pista ciclabile che collegherà i comuni di Nichelino e Vinovo. Il Retail Park sarà disposto su 4 edifici posizionati nel Comune di Vinovo, che accoglieranno dal 2018 medie strutture di vendita e aree di intrattenimento per una superficie complessiva di circa 30.000 metriquadrati. L’investimento nello shopping center è stato finanziato in parte con fondi propri e con un finanziamento erogato da Unicredit (capofila) e da BNL Gruppo BNP Paribas. Il progetto architettonico si evidenzia per la semplicità e la linearità delle forme. Il nuovo Shopping Center è all’avanguardia soprattutto dal punto di vista dell’eco-sostenibilità e dell’efficienza energetica. Tra le principali caratteristiche che ne certificano la massima efficienza energetica – gli impianti tecnologici dotati di sistemi di recupero energia, di produzione di energia pulita e di controllo energia consumata; – l’acqua piovana raccolta dalle coperture sarà accumulata e servirà per l’irrigazione delle aree verdi; – la realizzazione di pareti verdi verticali; – la produzione dei fluidi caldi e freddi tramite impianto di geotermica per la copertura del 100% del fabbisogno; – pannelli solari per acqua calda sanitaria pari al 100% del fabbisogno; – la produzione di energia elettrica con pannelli fotovoltaici per 500kw sufficiente a coprire il 50% dei servizi generali; – l’utilizzo al 100% di corpi illuminanti a led; – l’utilizzo di vetrate ultraperformanti in modo da garantire il massimo livello interno di comfort climatico e luminoso; – un sistema di gestione contabilizzato per tutti i servizi termofluidici; – un rapporto consumi/unità di superficie tra i più bassi d’Europa; – un sistema di ricarica elettrica degli autoveicoli. Parallelamente alla costruzione di Mondojuve sarà realizzato un investimento di oltre 37 milioni di Euro per effettuare i principali lavori di potenziamento della viabilità come definito nell’Accordo di Programma siglato nel 2014. I

 

Vai al blog
Torna alla homepage

 

Articoli recenti