Relatori

  • Mogliano Veneto (TV)

    20 Maggio 2016

    • Franco Laner
      Professore di Tecnologia dell’Architettura, IUAV Venezia

      Franco Laner

      Professore di Tecnologia dell’Architettura, IUAV Venezia

      Si laurea in architettura a Venezia nel 1969. Dal 1974ha iniziato la carriera accademica all’Università IUAV di Venezia ed è oggi ex-docente ordinario di Tecnologia dell’architettura del DCA (dipartimento di costruzione dell’architettura). La sua attività di ricerca si è concentrata sulla storia della tecnologia, i sistemi costruttivi antisismici, la sperimentazione di materiali edili, in particolare legno e laterizio, in quanto sperimentatore del Laboratorio Ufficiale Prove sui Materiali. In particolare per il Laboratorio Prove dell’Università Iuav ha seguito il controllo di qualità e certificazione di manufatti di calcestruzzo, laterizio, legno e legno lamellare, oggetto di convenzione con ditte nazionali.
      È stato direttore della rivista “Adrastea” sulle tecnologie del legno e legno lamellare. Ha fatto per vent’anni parte del Comitato di Redazione della rivista “Costruire in laterizio” e fa parte del Comitato scientifico di numerose riviste di edilizia e architettura. Membro della SC 5 dell’UNI (strutture in legno) e della SC 10 (murature), è stato presidente del Consiglio scientifico dell’Istituto per la Tecnologia del Legno del CNR di S. Michele all’Adige (Tn) dal 1998 al 2002. Laner svolge inoltre una intensa attività di promozione dell’uso del legno e del legno lamellare in edilizia partecipando a convegni e seminari, tenendo numerosi corsi di formazione.

    • Piercarlo Romagnoni
      Professore straordinario di Fisica Tecnica Ambientale, IUAV Venezia

      Piercarlo Romagnoni

      Professore straordinario di Fisica Tecnica Ambientale, IUAV Venezia

      Ingegnere meccanico (1985), PhD in Energetica (1988), membro AiCARR (Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione) ASHRAE (American Society Heating and Air Conditioning Engineers) e dell’AIA (Associazione Italiana di Acustica).
      È direttore del Dipartimento di Progettazione e pianificazione in ambienti complessi. Membro del CTI, partecipa alle attività relative alla certificazione energetica degli edifici, quale esperto del WG6 TC89 del CEN.
      Responsabile scientifico della attività di ricerca dal titolo: “Strumenti per la valutazione delle prestazioni di edifici LowEx” in collaborazione con l’ENEA. È responsabile dell’unità di ricerca Venezia nell’ambito del PRIN 2007 “RES2 – Responsive by Renewables.
      Responsabile scientifico di convenzioni di ricerca con ERACLIT Venier, Legambiente, DOW Chemical, CNR-IVALSA, ENEA su temi correlati al risparmio energetico e alle prestazioni di materiali isolanti. Responsabile della sezione di Fisica Tecnica del Sistema Iuav Laboratori. Membro della Commissione di Ateneo per il Bilancio Ambientale.

    • Massimo Rossetti
      Professore associato di Tecnologia dell’Architettura, IUAV Venezia

      Massimo Rossetti

      Professore associato di Tecnologia dell’Architettura, IUAV Venezia

      Massimo Rossetti (Padova, 1968), consegue la laurea in Architettura presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1995 con una tesi sulla gestione del processo edilizio in Gran Bretagna. Nel 2000, dopo aver frequentato il “Master of Science in Façade Engineering” presso il Centre for Window and Cladding Technology dell’Università di Bath, Gran Bretagna, consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Tecnologia dell’Architettura presso l’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi sull’integrazione dei sistemi fotovoltaici nell’involucro architettonico.
      Dal 2005 svolge attività didattica nel settore scientifico della Tecnologia dell’architettura dell’Università Iuav di Venezia, ed è stato dal 2004 al 2009 docente a contratto presso l’Università degli Studi di Udine. Presso Iuav è stato inoltre assegnista di ricerca nel 2004, ha partecipato a programmi di ricerca MIUR e svolto attività di tutoraggio FSE.

    • Aldo Parisotto e Massimo Formenton
      Studio Parisotto + Formenton Architetti

      Aldo Parisotto e Massimo Formenton

      Studio Parisotto + Formenton Architetti

      Aldo Parisotto (Monselice, 1962) e Massimo Formenton (Padova, 1964) si laureano in Architettura allo IUAV di Venezia alla fine degli anni ’80.
      Nel 1990 inizia l’attività professionale congiunta tra i due progettisti e nasce a Padova lo Studio Parisotto + Formenton Architetti.
      Nel 2004 apre la sede di Milano. La loro ricerca si orienta verso molteplici temi progettuali, sviluppando esperienza in contesto nazionale e internazionale (Europa, Stati Uniti ed Estremo Oriente).
      In ambito architettonico si cimentano con realizzazioni museali, commerciali e residenziali; in architettura d’interni specializzandosi principalmente nel settore retail – dal concept alla realizzazione- con solide collaborazioni con importanti aziende italiane ed internazionali nel campo della moda e del lusso.
      Nell’ambito del design realizzano progetti per importanti aziende dell’illuminazione, dell’arredo, e della nautica e seguono inoltre l’art direction dei brand Mingardo e True Design.

    • Fabio Peron
      Professore associato di Fisica Tecnica Ambientale, IUAV Venezia

      Fabio Peron

      Professore associato di Fisica Tecnica Ambientale, IUAV Venezia

      Si è laureato con lode in Ingegneria Chimica nel 1990 e nel 1995 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Chimica presso l’Università degli Studi di Padova.
      Dal 1994 al 2004 è stato Ricercatore di Fisica Tecnica Ambientale presso l’Università Iuav di Venezia dove attualmente è Professore Associato nello stesso settore scientifico disciplinare. Nella facoltà di Architettura di questa università tiene corsi di Tecnica del Controllo Ambientale e di Fisica dell’edificio.

      Si è occupato di ricerca nell’ambito della fisica dell’edificio negli ultimi 20 anni, ha tenuto vari corsi professionalizzanti nel campo della progettazione termica, igrometrica e energetica dell’edificio, è stato consulente scientifico nello sviluppo di materiali e componenti innovativi.
      Nella sua attività di ricerca si è occupato e si occupa di vari settori dell’energetica, della fluidodinamica, del trasporto di calore e massa, dello studio dell’inquinamento e della qualità dell’aria indoor e outdoor, del controllo microambientale per la conservazione.

    • Michele De Carli
      Università di Padova

      Michele De Carli

      Università di Padova

      Michele De Carli è nato a Udine nel 1971 e risiede a Padova.
      Nel 1997 si è laureato in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Padova.
      Dopo la Laurea ha svolto il Dottorato di Ricerca in Energetica (14° ciclo) presso il Dipartimento di Fisica Tecnica. L’attività di ricerca riguarda l’energetica degli edifici, l’IEQ (Indoor Environmental Quality), l’utilizzo di sistemi energeticamente efficienti. In particolare l’attività riguarda la tecnologia dei sistemi radianti, in special modo sistemi con solaio termoattivo, sia mediante monitoraggio sia mediante modellazione matematica. La modellizzazione riguarda anche altri sistemi, quali le pompe di calore geotermiche a bassa temperatura, l’analisi del potenziale di geotermia a media e ad alta temperatura, la ventilazione naturale, i sistemi di involucro tecnologicamente complessi (facciate e tetti ventilati, doppie pelli, sistemi vetrati con building automation, tetti verdi). E’ stato relatore e correlatore di tesi di dottorato e di numerose tesi di laurea sia sui temi di ricerca sopraccitati che su altri argomenti, quali scambi termici in cavità bidimensionali, distribuzione dell’aria in ambienti di grandi dimensioni, modellazione di impianti di cogenerazione, monitoraggi e modellazione di ambienti industriali riscaldati per irraggiamento, monitoraggio di edifici storici e riqualificazioni, analisi di comfort termico reale all’interno degli edifici, ottimizzazione dell’illuminazione naturale, modellizzazione di sistemi solari per il riscaldamento e raffrescamento. Ha inoltre lavorato sulle tematiche delle politiche energetiche territoriali, in particolare sui piani energetici delle province di Padova e Belluno e su quello della Regione Veneto. È stato ricercatore dal 2006 al 2014 all’Università degli Studi di Padova. Dal 2014 è Professore Associato al Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Padova. È membro dell’AiCARR (Associazione italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento, Refrigerazione) dal 1998 ed è stato nel Consiglio Direttivo per il triennio 2008-2010 ed in quello 2011-2013. Dal 2008 coordina il Comitato Scientifico del Convegno annuale AiCARR di Padova. Dal 2001 è inoltre membro del TC228WG5 del CEN (Comitato Normativo Europeo) “Hydraulic Surface Heating and Cooling Systems” e dell’analogo gruppo ISO TC205WG8. È membro del Gruppo 608 del CTI, dove coordina il SG01 sulla progettazione delle pompe di calore geotermiche. Dal 2003 è membro del Lowex Network e ha lavorato nell’ambito dell’Annex49 dell’IEA (International Energy Agency) e dell’azione COST C24. Collabora attivamente con le Università di Colonia, Kassel, Monaco, Dresda, Lingby (DTU), Stoccolma (KTH), Berkeley, Siviglia, Reykjavik, Debrecen. È stato docente presso lo IUAV dal 2006 al 2009. Dall’anno accademico 2006-2007 è docente del corso di “Energetica degli edifici” per il corso di studi di Ingegneria Energetica. Dall’anno 2009-2010 insegna “Impianti termici e frigoriferi” per Ingegneria Energetica ed Ingegneria Meccanica dell’Università degli Studi di Padova. È autore di pubblicazioni in campo nazionale e internazionale.

    • Francesco Vitola
      Project manager, Politecnico di Milano – PREM lab, SDA Bocconi School of Management

      Francesco Vitola

      Project manager, Politecnico di Milano – PREM lab, SDA Bocconi School of Management

      Project manager, Politecnico di Milano

      PREM lab, SDA Bocconi School of Management

      Nato a Modena il 14 aprile del 1977. Dal 2003 ad oggi Consulente e formatore per enti pubblici e privati quali Comune di Varese, Università di Bologna, Fondazione Politecnico, SDA-Bocconi, MIP-Politecnico di Milano, BNL-BNP Paribas, Università della Basilicata, Università degli studi di Milano-Bicocca, Fondazione BEIC, Humanitas University, CEI – Chiesa Cattolica Italiana, Regione Lombardia, CNR, ESEM, nell’ambito dei processi di realizzazione di opere pubbliche e private e gestione di patrimoni immobiliari complessi.

      Dal 2013 ad oggi Coordinatore della funzione ispettiva (CFI) ATE/ISP dell’Area Tecnico Edilizia del Politecnico di Milano, organismo di ispezione di tipo C accreditato alla norma UNI EN ISO 17020.

      Fondatore di S.E.E. Management®, progetto per la promozione dell’innovazione e della progettualità nel settore delle costruzioni.

      Presso l’Area Tecnico Edilizia del Politecnico di Milano seguo, anche in qualità di capo progetto (project manager), progetti complessi di sviluppo edilizio e gestione del patrimonio immobiliare. Dal 2008 ad oggi sono stato partecipe in progetti per un controvalore di ca. € 500.000.000,00.

      Consulente e collaboratore presso “Dipartimento Servizi Tecnici di Ateneo (D.S.T.A.)”, poi “Area Pianificazione e Gestione Edilizia (A.P.G.E.)” e oggi Area Tecnico Edilizia (A.T.E.) del Politecnico di Milano con le seguenti mansioni: “Consulenza e collaborazione per le attività tecnico-amministrative connesse con le progettazioni e realizzazioni in corso e di futura attivazione nell’ambito del programma delle opere edilizie dell’Ateneo”.

      Stage aziendale: presso “Dipartimento Servizi Tecnici di Ateneo”, Politecnico di Milano per il “Progetto e appalto per la realizzazione di nova biblioteca e laboratorio di modellistica, Polo di Mantova, via Scarsellini 15” e “Progetto generale di riqualificazione della sede universitaria del politecnico di Milano in Mantova”.

      Obiettore di coscienza, con mansioni di geometra settore edilizia privata e urbanistica, presso l’U.T.C. del Comune di Cavezzo, Modena.

      Geometra praticante, c/o “Studio di Architettura Antonio Zenesini” e “Studio tecnico Geom. G. Torricelli, Dott. Agr. P. Ferrari”, Modena.

  • Torna alla pagina principale

Torna alla homepage