Concorso "Torino fa scuola": proclamati i vincitori

concorso

Silvia Minutolo, capogruppo per la scuola Pascoli e Alberto Bottero, capogruppo per la scuola Fermi sono i due vincitori del concorso Torino fa scuola, promosso da Compagnia di San Paolo e Fondazione Agnelli. Compagnia di San Paolo e Fondazione Agnelli hanno annunciato i vincitori dei due bandi del concorso di architettura Torino Fa Scuola, un progetto in collaborazione con Città di Torino e Fondazione per la Scuola di Torino. Il concorso aveva come oggetto la realizzazione di ambienti di apprendimento innovativi nelle scuole medie torinesi Enrico Fermi, di Piazza Giacomini nel quartiere Lingotto, e Giovanni Pascoli, di via Duchessa Jolanda nel quartiere Cenisia, scelte per le loro caratteristiche esemplari, comuni a molti edifici scolastici italiani. Il vincitore per la scuola Enrico Fermi è il progetto del capogruppo Alberto Bottero di Torino, insieme a Simona Della Rocca, Maria Chiara Mondini, Andrea Galanti, Emanuela Saporito, Antonio Isoardi e Jacopo Toniolo. Il progetto è stato selezionato da una giuria presieduta dal Presidente di Compagnia di San Paolo Francesco Profumo, composta dagli architetti Sandy Attia, Mario Cucinella, Benedetto Camerana, Luca Molinari, da Isabella Quinto, per molti anni dirigente del Settore Edilizia Scolastica della Città di Torino, e dalla dirigente scolastica Giuseppina Fusco. Il vincitore per la scuola Giovanni Pascoli è il progetto della capogruppo Silvia Minutoli di Torino, insieme a Marco Giai Via, Alessio Lamarca, Alberto Perino, Michal Adam Wasielewski, Claudio Tortone, Domenico Racca e Simonetta Lingua. Il progetto è stato selezionato da una giuria presieduta dal Presidente di Compagnia di San Paolo Francesco Profumo, composta dagli architetti Luisa Ingaramo, Cino Zucchi, Michele Zini, Sebastiano Battiato, da Isabella Quinto, per molti anni dirigente del Settore Edilizia Scolastica della Città di Torino, e dalla dirigente scolastica Laura Di Perna Le scuole verranno profondamente riqualificate e sono state suggerite idee innovative sugli ambienti di apprendimento e un modello di processo di riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico ripetibile in tutto il Paese. La Fermi è una struttura tipica della fine degli anni Sessanta nata per accogliere i bambini degli anni del boom economico e della grande immigrazione, la pascoli è la scuola umbertina dalla struttura con corridoi ampi quasi come quelli di una caserma.    Ammontano a 15.000 €, per l’istituto Fermi, e a 12.000 €, per l’istituto Pascoli, i riconoscimenti assegnati ai vincitori dei due concorsi; ai classificati dal 2° al 5° posto verrà inoltre conferito un rimborso spese (pari a 7.500 € per l’istituto Fermi, 6.000 € per l’istituto Pascoli). Si avvia ora la fase progettuale, cui seguirà l’apertura dei cantieri: la loro conclusione è stata annunciata per l’anno scolastico 2019/2020.  

 

Vai al blog
Torna alla homepage

 

Articoli recenti