Mercato immobiliare e architetture: interazioni e interferenze in convegno a Venezia

mercato immobiliare

Si terrà a Venezia il prossimo 5 aprile un convegno “Build to rent” con focus specifico sui cambiamenti del mercato immobiliare e sulle ricadute progettuali per ciò che riguarda l’efficienza energetica e gli impianti per il residenziale, il retail e il terziario. Con CFP richiesti per architetti e ingegneri,La “finanziarizzazione” del mercato immobiliare è un processo in corso che assimila i metodi e le tecniche di valutazione economica e della struttura del mercato dei beni immobiliari ai beni mobiliari. Attivatori del processo, i cambiamenti sociali, la nuova Domanda, i modelli finanziari e delle Costruzioni importati dagli altri paesi europei.

La differenza nella valutazione economica tra un appartamento, un ufficio, un centro commerciale da un lato e un’azione societaria o un’obbligazione dall’altro è sempre meno significativa e gli operatori economici trattano i beni immobiliari e quelli mobiliari in modo sempre più simili.

È comunque evidente che l’edificio abbia caratteristiche permanenti tali da distinguerlo a priori da una quota del capitale sociale di un’azienda. Detto questo, è indubbio e sempre più evidente come il processo di finanziarizzazione stia modificando le caratteristiche architettoniche e le funzionalità urbanistiche dei beni immobiliari e stia aprendo  a possibili ricadute industriali sul settore delle costruzioni.

Questi sono solo alcuni dei temi che verranno trattati da autorevoli testimonial al prossimo Convegno The Next Building che si terrà a Zelarino Venezia il prossimo 5 aprile al Centro Congressi Cardinal Urbani. 

Il convegno vuole essere anche un momento di confronto e di dibattito, un’occasione di crescita e di comprensione di una professione tanto appassionante, quanto sempre più complessa e mutevole.

Per iscriverti clicca qui

 

 

Vai al blog
Torna alla homepage

 

Articoli recenti