Osvaldo Borsani: una mostra dedicata alla Triennale di Milano

Osvaldo Borsani

E’ stato uno degli antesignani del rapporto tra industria e progetto:  Osvaldo Borsani viene celebrato alla Triennale di Milano dal 16 maggio fino al 16 settembre prossimo. La mostra dedicata a Osvaldo Borsani alla Triennale di Milano  in corso fino al 16 settembre prossimo è la prima retrospettiva completa sul suo lavoro. 

Architetto, artista, designer e imprenditore, Osvaldo Borsani è stato uno dei pionieri dell’unione di artigianato e industria, estetica e ingegneria. Attraverso oltre 300 opere, da pezzi unici a prodotti industriali, documenti di archivio, arredi e schizzi originali sono raccontati cinquant’anni emblematici della sua attività, dalla modernizzazione del mobile in stile nell’Atelier di Varedo alla creazione di Tecno, azienda fondata da Osvaldo e Fulgenzio Borsani all’insegna della “téchne”, la scienza del sapere fare.

L’attività di Osvaldo Borsani si inserisce in un momento decisivo nella storia del design italiano: la congiunzione di boom economico, progresso tecnologico e fiorente sviluppo delle arti. Il tema delle collaborazioni è stato cruciale e ricorrente nella vita di Borsani; a partire dagli esordi da studente al Politecnico di Milano fino all’esperienza di Tecno.

Due i curatori dell’esposizione alla Triennale di Milano, Tommaso Fantoni, direttore dell’Archivio Osvaldo Borsani e sir Norman Foster che all’inizio della sua carriera ha lavorato con il designer italiano e ha vinto il Compasso d’Oro per il sistema di tavoli e scrivanie da ufficio Nomos, realizzato proprio dalla Tecno di Borsani.  

 

Vai al blog
Torna alla homepage

 

Articoli recenti