Al posto dell'ex esattoria, una piazza per la città di Milano: Vetra Building, progetto Il Prisma

Vetra_building

La buona architettura diventa ottima, quando “restituisce”. Il Vetra Building, stecca e barriera per lunghi anni, si sta trasformando in un edificio che accoglie e invita a vivere il verde, la piazza e la storia. Nella “Milano internazionale, unica città europea, proiettata nel futuro …” così come narrata e anche vissuta nell’ultimo quinquennio, la città dei grattacieli, di Porta Nuova e City Life, questo progetto, che ridisegna completamente e generosamente il fuori dell’edificio, promette di essere il luogo dei “milanesi di tutte le etnie” (come ha affermato l’assessore Maran).I gruppi di studenti del Cattaneo, i “colletti bianchi” (per usare un’espressione nostalgica, i nonni, “quelli” dell’area cani, i gruppi dell’aperitivo … di prossimità fisica e visiva il parco delle Basiliche, con la monumentale e bellissima Chiesa di San Lorenzo: questi sono i protagonisti veri, in carne e ossa, mattoni e storia, del progetto Vetra Building. Poi c’è l’investitore Axa IM – Real Assets che ha scelto di includere nel suo portafoglio l’ex Esattoria civica il cui nome ufficiale sarà Vetra Building. C’è lo studio di architettura Il Prisma con un progetto che muta le prospettive, pur conservando, anzi rafforzando l’identità del luogo. E, non ultimo e non da poco, c’è un’amministrazione (e un assessore) che individua nella condivisione la chiave di sviluppo del futuro urbano. “Rinasce” piazza Vetra: si tratta di una vera e propria risveglio, molto più di una riqualificazione d’area, molto più del recupero di un edificio. Il tema della condivisione diventa occasione di incontro collettivo: giovedì dalle 18.30 l’evento #Facciamo Piazza, intorno al Vetra Building work in progress non sarà soltanto una festa aperta alla città di Milano, ma anche un invito ai cittadini milanesi a esprimere la loro idea di “piazza ideale, condividendo visioni e proposte per il futuro di piazza Vetra, che diventeranno spunto creativo per un’installazione della Design Week 2019. I cittadini che parteciperanno a #FacciamoPiazza saranno anche chiamati a mettere per iscritto la propria idea di piazza ideale, in uno spazio dedicato dell’Urban Gallery. Verrà loro chiesto, in sostanza, di rispondere alla domanda: “Se potessimo cambiare piazza Vetra, come la vorremmo?”. C’è chi lo ha già immaginato: trasformarla in una mostra di tarocchi o nella vivace Jamaa el Fna di Marrakech, riunire la città per un cinema all’aperto, una serata danzante, una corsa mattutina. Queste alcune delle proposte visionarie dei testimoni che Il Prisma ha coinvolto in prima persona, per alimentare una riflessione senza preconcetti, limiti di fantasia, calcoli di fattibilità. Le idee raccolte vedranno una prima concretizzazione sotto forma di installazione per la Design Week del 2019 e serviranno da bacino di idee per futuri eventi collettivi in tutta Milano. L’evento #FacciamoPiazza si inserisce quindi nella serie di attività svolte dalla società AXA IM – Real Assets per la promozione e il sostegno dell’attività artistica.  

 

Vetra Building

Vetra Building #FacciamoPiazza

Il progetto

La riprogettazione architettonica dell’ex Esattoria civica milanese è dunque un invito alla riflessione comune e all’inventiva personale, un’occasione di incontro attorno al nuovo Vetra Building, pronto a rinnovarsi sotto forma di sede per uffici e food district, “amplificando” la sua funzione da spazio per uffici a luogo di inclusione sociale. In questo senso è peculiare la scelta di creare una galleria pedonale che collegherà piazza Vetra alla zona retrostante l’immobile, via Wittgens. A capo del processo di ristrutturazione vediamo la Business Unit Landscape, divisione interna de Il Prisma incaricata di esaminare i mutamenti urbani, le dinamiche che li orientano, le relazioni con gli abitanti, cercando di anticipare il futuro delle città. Il Vetra Building, una volta riqualificato in grado A e certificato LEED Gold, contribuirà alla rigenerazione urbana dell’area intorno al Parco delle Basiliche.  

L’intervento artistico

Con l’intenzione di valorizzare questo luogo dando nuova connotazione all’uso dei suoi spazi, Il Prisma ha coinvolto nei mesi precedenti residenti e cittadini che vivono piazza Vetra in un progetto creativo, scoprendo le storie di vita più particolari e le aspettative sulla loro piazza ideale attraverso una attività di storytelling. A interpretare queste dodici storie e il restyling che farà rinascere il quartiere sono stati chiamati gli artisti Duty Gorn, Sea Creative e il duo Roske e Loste, writers capaci di dare forma e colore a interventi di street art e fotografia per una Urban Gallery a cielo aperto, futuro perimetro del cantiere. Lo scorso anno, sulla stessa linea di questa iniziativa, AXA IM – Real Assets lanciava in Francia “Les Capucines de l’Art” con la missione di organizzare eventi artistici pubblici per gli amatori e i professionisti del settore, offrendo strumenti di espressione e dare loro visibilità.          

 

Vai al blog
Torna alla homepage

 

Articoli recenti